Autunno e ciambella al profumo di limone

 photo 20140912_183601_zpssmcsnkph.jpg

Fa ancora caldo e ahimè le temperature autunnali sembrano non volersi ancora decidere ad arrivare. Ci sono stati quei pochi giorni di pioggia che mi avevano lasciato credere il contrario e, fiduciosa e sorridente, avevo tirato fuori dall’armadio jeans e Dr. Martens, messo in pensione gli occhiali da sole e cambiato la borsa etnica estiva con quella in simil-pelle invernale, mentre già sognavo di indossare nuovamente i miei caldi e colorati maglioncini. Un sogno veramente breve, dato che il clima del giorno successivo sarebbe potuto essere quello di un qualsiasi cocente giorno estivo, portandomi di conseguenza a correggere il mio repentino cambio di outfit.  E allora cerco di vedere il lato positivo e aspetto l’autunno pensando a tutti i succosi frutti e le buonissime verdurine che questo clima caldo ci può ancora offrire e nel frattempo, immersa tra pennarelli colorati, evidenziatori, guide e cartine preparo minuziosamente l’itinerario per Dublino. Come ogni volta mi succede prima di un viaggio in un posto nuovo sono su di giri, emozionata e con tantissima voglia di conoscere ogni angolo della città, da quelli famosi a quelli più nascosti e caratteristici e con Dublino poi calza a pennello. Piena di pertugini particolari tra porte colorate ed edifici classici, parchi e busti di artisti famosi sembra racchiudere un perfetto mix di stili eterogenei, o almeno questo è quello che sembra dalle guide, chissà che emozioni e meraviglie mi riserverà questa nuova bellissima città!

Per quanto riguarda i viaggi culinari, invece, le mie avventure all’insegna del limoncello continuano e questa volta prendono la forma di una soffice ciambella, con scorze di limone macerate nell’alcol e limoncello, perfetta per il tè delle cinque sognando Dublino.

Ingredienti:

100 g di farina tipo 1

100 g di farina integrale

100 g di zucchero di canna

50 ml di olio evo

scorze di limone (le mie macerate nell’alcol)

150 ml di latte di soia

un bicchierino di limoncello circa

1 bustina di lievito

Mescolare tra loro le due farine, il lievito, le scorze di limone e lo zucchero. Di seguito aggiungere l’olio ed il latte e mescolare bene. Per ultimo versare il limoncello e amalgamare il tutto. Versare in uno stampo da ciambella precedentemente oliato e cuocere in forno a 180° per 30-40 minuti circa.

 

 

Annunci

Back to basic with a limoncello drop

 photo 20140907_142559_zpsauhyukhe.jpg

Ricomincia la settimana, arriva il mio giorno libero e, nonostante il caldo, sento il frizzante umore settembrino alla vista delle foglie ingiallite che iniziano a cadere dai grandi alberi. Con l’arrivo di settembre anche il lavoro è stato molto più calmo e ho avuto la possibilità di leggere un pochino più spesso e di cucinare cenette un po’ più gustose rispetto alla solita insalata o verdura cruda sgranocchiata all’ultimo minuto, tanto utili al corpo quanto allo spirito. Sembra che le cose inizino a tornare a posto, che la ruota stia girando per il verso giusto, ma allora che cosa c’è che non va in questo quadretto idilliaco?! Beh tanto per rompere le uova nel paniere mi sono ammalata e ho passato il primo giorno libero completamente raffreddata continuando a sembrare un untore di peste bubbonica per tutta l’intera settimana fino a che la cura intensiva di echinacea e propoli non mi ha portato fuori dal tunnel dei fazzoletti moccicosi; in più, non so come né  perché, in questi giorni avevo un umore nerissimo che, giuro non è proprio da me. Come al solito allora sono corsa ai ripari sicuri della mia terapia: cucinare. Stavolta non avevo voglia di novità o di esperimenti, avevo solo bisogno di qualcosa di rodato, una ricetta base, possibilmente del panorama comfort-food, e così sono tornati i miei biscottini alldays, con farina integrale e cacao ma con un pizzichino di brio in più dato dalle scorze di limone utilizzato dal babbo per la produzione di limoncello. Allora, accoccolata con due biscottini caldi appena sfornati, ho ritrovato il buon umore, e un po’ di sana alcolica allegria ;)

 photo 20140907_142625_zpsb9wghfab.jpg

Ingredienti:

200 g di farina di tipo 1

50 g di farina integrale

85 g di zucchero di canna

40 ml di olio evo

cioccolata fondente

scorze di limone (io alcoliche)

un pochino di limoncello

latte di soia

un pizzico di bicarbonato

Tritare le scorze di limone e la cioccolata fondente e mettere da parte. Mescolare le due farine con lo zucchero ed il pizzico di bicarbonato e di seguito aggiungere l’olio mescolando finché non si ottiene un composto bricioloso. Ora aggiungere le scorze e la cioccolata tritati e un pochino di limoncello. Iniziare ad impastare e aggiungere, poco alla volta, tanto latte di soia quanto basta ad ottenere un panetto simile alla frolla. A questo punto stendere l’impasto alto mezzo centimetro, ritagliare i biscotti e infornare a 175° circa per 15 minuti. La cucina sarà invasa da un dolce aroma alcolico di limone speziato, o almeno questo è quello che mi dicono quelli che ancora riescono a respirare con entrambe le narici senza problemi influenzali :)

Buona settimana!

 

 

 

Trasloco e biscotti al limone e vaniglia

 photo 20140305_152524_zps2ysdeplm.jpg

Questi sono giorni veramente intensi e l’appartamento si sta a poco a poco trasformando in uno schema del tetris, dove una miriade di scatoloni si incastrano tra loro e trasformano il semplice “andare in bagno” in un’epica avventura. In breve stiamo traslocando per dirigerci nuovamente nella nostra Contea, questa volta definitivamente. A dirla tutta sognavo questo momento da anni, ma proprio ora che tutto questo si sta realizzando vorrei solo avere più tempo, non per fare niente in particolare, ma solo qualche momento in più per godermi le piccole cose di tutti i giorni e le abitudini che mi ero costruita negli anni, in attesa di sostituirle con le nuove.  Vorrei avere un po’ più di tempo per salutare le bellissime persone conosciute in questi anni, grazie alle quali sono riuscita a sentirmi a casa nonostante fossi in un posto del tutto nuovo; un po’ più di tempo semplicemente per realizzare tutto quello che sta accadendo, perché, giuro, non me ne sto ancora rendendo conto!! In questi casi di confusione la cosa migliore da fare è sedersi, respirare bene e bersi un buon tè caldo a piccoli sorsetti, con magari anche qualche bel biscottino da inzuppare e, non appena si è un pochino più rilassati, mettersi comodi e leggere un bel libro: ed è quello che farò proprio ora, con una tazzona di tè verde, i biscottini al limone e il mio mattonazzo di libro!

Ingredienti:

120 g di farina 1

50 g di maizena

30 g di crusca d’avena

60 g di zucchero di canna grezzo

30 ml di olio evo

un pizzico di bicarbonato

scorza di 1/2 limone

55-60 ml di latte di soia

una stecca di vaniglia

Scaldare a fiamma medio-bassa il latte di soia con la stecca di vaniglia tagliata a metà nel senso della lunghezza (raschiare per bene anche i semini dentro al baccello per aromatizzare meglio il latte). Nel frattempo mescolare la farina con la maizena, la crusca, lo zucchero, la scorza di limone e il pizzico di bicarbonato. Aggiungere l’olio e mescolare bene fino a creare l’effetto “crumble”che si ha quando l’olio viene assorbito dalla farina. Versare allora nel composto il latte vanigliato (dopo aver tolto la stecca), poco alla volta, sempre impastando, fino a raggiungere la consistenza desiderata. Stendere la pasta alta mezzo cm, ritagliare i biscotti e infornare per 12-15 minuti a 180°.

Buon pomeriggio limonoso :)