E io? Beh io porto l’ hummus

 photo 20141225_202506_zpskr20snaw.jpg

A chi non è mai capitato di essere invitato ad una grigliata? O più semplicemente a una cena a casa di amici? Credo a chiunque e credo anche che non sorga il benché minimo problema; si porta una bottiglia di vino, un dolce o qualcosa da spiluccare. Ma mettiamo che ci sia già chi si occupa del vino e che il dolce sia già compreso nella cena e che, per di più, l’invitata in questione sia vegetariana e con un dente del giudizio in meno, tolto giusto la mattina stessa. Beh le cose si complicano decisamente un pochino. La sdentata vegetariana ovviamente si porterà il suo passato di verdura da casa, da mangiare freddo, perché si sa, se mangi roba calda il giorno stesso di un’estrazione rischi di metter su uno spettacolino abbastanza splatter da far passare la fame a tutti i commensali e da farti molto male. E poi? Che cosa si può cucinare per tutti? Ma proprio tutti eh, considerando anche sdentate vegetariane? Ecco che allora arriva la salvezza: ha un sapore libanese, speziato e si chiama hummus. Ed io lo amo tanto mangiato a cucchiaiate. Così anche le sdentate vegetariane possono fare il loro aperitivo in compagnia.

Ingredienti

400 g di ceci

olio evo

2 spicchi di aglio

2 cucchiai di tahin

il succo di un limone

sale

pepe

cumino

paprika

un ciuffetto di prezzemolo

Lessare i ceci e tenere il liquido di cottura. In una padella mettere un filo d’olio e tostare l’aglio, i semi di cumino e i ceci precedentemente scolati. Aggiungere una presa di sale, una macinata abbondante di pepe e mescolare bene per amalgamare gli ingredienti. Cuocere a fuoco medio per qualche minuto e lasciar intiepidire. Quando i ceci saranno quasi freddi metterli nel bicchiere del frullatore insieme all’aglio, il succo di limone e due cuccchiai di tahin. Iniziare a frullare per ottenere una crema, aggiustando di consistenza con l’acqua di cottura dei ceci. Il composto deve risultare cremoso ma non troppo duro. Aggiungere ancora un pochino di olio a filo, frullare e servire dentro una ciotolina, decorato con paprika dolce, un giro d’olio buono e un ciuffetto di prezzemolo

Annunci

Burger di ceci e curry

 photo 20140222_134240_zpsa6624d2a.jpg

Sempre per la serie dei burger un abbinamento “orientale” che per me rimane sempre tra i migliori: ceci e curry. Dopo la delusione del fallimentare esperimento delle mie prime briochine con pasta madre, avevo bisogno di tirarmi un po’ su di morale con una ricetta gustosa e dal successo assicurato. Così ho deciso di ripropormi i burgerini di ceci, già sperimentati la scorsa settimana per una cena tra amici, ed il morale si è risollevato immediatamente! Gli ingredienti sono simili a quelli dei burger vegetali di tofu, ma il risultato è abbastanza diverso, infatti oltre al perfetto sposalizio delle spezie orientali con la dolcezza di carota e porro, la pasta vellutata dei ceci è esaltata dalla stuzzicante piccantezza del curry. Se piacciono consiglio di farne in quantità industriale e congelarli, sono veramente comodissimi per un secondo all’ultimo momento o quando si ha poca voglia o tempo per cucinare; giusto giusto per il week-end!

Ingredienti:

200 g di ceci secchi

2 carote

1 o 2 porri

1 cucchiaio di farina di ceci

curry

1/2 cucchiaino di curcuma

erba cipollina secca

sale

pepe

pangrattato o farina di mais

La sera prima mettiamo i ceci ad ammollare in acqua fredda. Il giorno successivo, trascorso il tempo di ammollo, li cuociamo con il metodo preferito (consiglio quello ad assorbimento) e, nel frattempo, tritiamo finemente porri e carote e li mettiamo in padella a stufare con un pochino di acqua. Quando i ceci saranno cotti, versarli direttamente in padella con le verdure e saltare un poco. Aggiungere il curry, la curcuma, l’erba cipollina, il sale ed il pepe e mescolare bene. Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati togliere dal fuoco e frullare grossolanamente con il frullatore ad immersione. I ceci sono molto densi quindi aiutarsi con un pochino di acqua di cottura (se ne è rimasta) o aggiungere qualche cucchiaio di acqua, poco alla volta se no si rischia di annacquare tutto. Lasciamo intiepidire il composto e aggiustiamo di sale e spezie e aggiungiamo il cucchiaio di farina di ceci, controllando che la consistenza sia giusta e lavorabile (all’occorrenza aggiungere un goccio d’acqua o farina di ceci). Coprire un piatto con un foglio di carta da forno leggermente oleata e cosparsa (a piacere) con un velo di pangrattato. Ora, con le mani leggermente inumidite, prendiamo una parte dell’impasto e diamo una forma bella cicciotta ai nostri burger (i miei alti circa 1 cm) . Spolverare da entrambi i lati con un pochino di pangrattato e lasciar riposare in frigo per un 20-30 minuti circa. Scaldare un padellino con un velo d’olio e cuocere i burger 5 minuti per lato (con il coperchio).

Buon appetito e buon fine settimana ;)