Everyday burger

 photo DSC_0438_zps34zwcxsx.jpg

‘Ma allora quando ci vediamo?’. Beh questo è veramente un domandone al quale, in queste settimane, faccio fatica a rispondere. Prima ci sono state le degustazioni, tutte stupende, con ricorrenza settimanale e seguite dal rituale duro allenamento per smaltire le calorie vinose, le lezioni del corso AIS (secondo livello!) anch’esse settimanali, il lavoro, la miriade di visite mediche concentrate in soli dieci giorni (che tra vaccini, analisi, nutrizionista ed endocrinologo non ne posso più!), gli allenamenti (fortuna che ci siete voi <3) e la micia, perchè sì, quando lei ha deciso che non devo studiare io veramente non posso studiare. Riesce, infatti, con una sola e graziosa mossa a coprire la pagina che stavo leggendo, a colpire la penna, il lapis e l’evidenziatore (che matematicamente finiscono tutti sotto il frigo, luogo degli oggetti ormai imprendibili e dimenticati) mentre con languida nonchalanche mi prende a testate naso e guance per essere coccolata e baciata; come puoi solo pensare di dirle di no?!  Sappi che lei, in ogni caso, avrà le sue coccole.

Come dimenticare poi lo studio?! Vino, vigna, uva, fermentazione, mosto, distillati, liquori, vino di uva, uva di liquore, liquore di distillato fermentato ammostato maltato edulcorato filtrato brillantato e sfavato; anche se ovviamente questo non è niente rispetto a quello che mi attende al secondo livello: il vino e le regioni, ergo quel mostro chiamato geografia. E il brutto tempo?! Dove lo mettiamo il brutto tempo?! Ci tengo a precisare che adoro la pioggia, il freddo e l’inverno ma a patto che non decida di lavare le lenzuola, il copri materasso e di stendere una giga lavatrice; allora a velocità record mi precipito sul terrazzo, mi chiudo la porta alle spalle (non si sa mai che la micia voglia riprovare a volare dal secondo piano) e, passando tra una goccia e l’altra, tiro su tutti i panni enormi e ancora bagnatissimi e me li avvolgo addosso incurante dell’umidità che entra già nelle ossa, non mi importa, io vi salverò e vi stenderò in casa al calducc….eh no, niente calduccio per voi cari panni e nemmeno per me: la porta è chiusa, Jonny sta facendo il bagno e canta spensierato e la gatta non ha il pollice opponibile. Poi, come se non bastasse, inizia a piovere di traverso.

‘Ma insomma allora, quando ci vediamo?’. ‘Eh guarda non lo so, però, se in questi giorni hai poco tempo come me posso consigliarti una buonissima ricetta per dei favolosi burger di legumi e cereali. Ti consiglio, quando hai un pochino di tempo a disposizione, di farne un bel po’ e di congelarli, così, nei momenti di fretta estrema, avrai sempre i tuoi burger freschi a portata di mano!’

Ingredienti:

300 g di misto cereali e legumi (senza ammollo)

2 carote

1 cipolla bionda

1 cipolla rossa

brodo vegetale

farina di ceci

pangrattato

sale, pepe

Tritare le cipolle e la carota (anche non troppo finemente), aggiungere il misto cereali e legumi, abbondante brodo vegetale e mettete sul fuoco con il coperchio a cuocere lentamente per almeno 30-40 minuti (io ho usato la magica pentola a pressione che dimezza i tempi e i consumi). Quando i cereali e i legumi saranno ben cotti e quasi tutto il liquido sarà stato assorbito trasferire il tutto in una ciotola, dare una rapida frullata con il frullatore ad immersione, lasciar intiepidire e poi trasferire in frigo per un’oretta (meglio tutta la notte). La pasta, ora fredda, sarà ben compatta e avrà bisogno di meno farina. Aggiungere poco alla volta la farina di ceci e mescolare bene fino a raggiungere una consistenza lavorabile non troppo appiccicosa. Prelevare delle porzioni di pasta e lavorarla con le mani (o con l’aiuto dell’apposito stampo) cercando di dare una forma ben cicciotta e omogenea ai burger. Impanare dentro il pangrattato e disporre su una teglia coperta con carta forno. Procedere nella medesima maniera fino ad esaurire l’impasto. A questo punto lasciamo da parte il burger che sarà il protagonista del nostro pranzo e mettiamo in freezer gli altri, intervallandoli tra loro da strati di carta forno (in questo modo, ogni qualvolta ne avrete bisogno i burger saranno già pronti, basterà decongelarli un pochettino in forno, al microonde o tirarli fuori con un po’ di anticipo ;) comodo no?!).Cuocere i burger in una padella antiaderente o di ceramica già calda, cinque minuti per lato, con il coperchio. Farcite il vostro panino, la vostra piadina, o semplicemente mettete nel piatto i contorni scelti perché il burger è bello fumante, pronto per essere gustato :)

Annunci

4 thoughts on “Everyday burger

  1. Eccomi qui! Come promesso, sono venuta a curiosare e questo blog mi piace molto :-) Le tue ricette sono facili da realizzare ma molto golose…ad esempio questi burger: adoro i burger vegan, li trovo versatili, leggeri e super saporiti! La tua versione è molto gustosa, mi piace! Che ne dici di partecipare al mio contest? Ti lascio qui il link con tutte le specifiche: http://senzaebuono.altervista.org/un-anno-di-raccolta-l-orto-del-bimbo-intollerante/. La ricetta ( o le ricette, massimo 3) deve essere inedita, senza glutine o senza lattosio e a base di uno o più ingredienti di stagione che ho indicato sul post…mi farebbe davvero molto piacere se fossi dei nostri! Per qualsiasi dubbio, contattami pure! Ti aspetto, un abbraccio, Leti

    • Sei davvero carinissima, grazie! Da parte mia adoro il tuo blog e la tua voglia di sperimentare e provare a creare ricette gustose ‘senza’ glutine/latticini/derivati.. lo stesso obiettivo che mi sono posta anche io; lavorare con ingredienti ‘tradizionali’ e grassi è troppo facile :b
      Grazie, parteciperò sicuramente a questo bellissimo contest, ho già in mente due o tre ricettine tra le quali scegliere, grazie ancora, un abbraccio ♡

  2. Pingback: Burgerini senza glutine di fagioli e zucca con salsa al radicchio, cipolla e mele | Un buco hobbit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...