Funghetti di frolla definitivi

 photo DSC_0624_zpstsbjpnez.jpg

“Questo fu quanto Beorn promise di fare: per il loro viaggio verso la foresta avrebbe dato un pony a ciascuno, e un cavallo per Gandalf, e li avrebbe caricati tutti di cibo sufficiente per molte settimane, se amministrato con cura, e imballato così da poter essere trasportato il più facilmente possibile- noci, farina, vasi di frutta secca, pentole rosse di coccio piene di miele, e gallette che sarebbero durate a lungo, piccole quantità delle quali sarebbero bastate a sostenerli per lunghi tratti di strada. La ricetta di queste gallette era uno dei suoi segreti; ma c’era dentro del miele- come la maggior parte del suo cibo- ed erano buone da mangiare, anche se facevano venire sete.”

[Lo Hobbit]

Quando andavo alle elementari ero una di quelle bambine fortunate che poteva avere la mamma tutta per sè diversi giorni della settimana. E lei, con un passato da maestra, era sempre pronta ad inventarsi mille modi creativi per farmi giocare e divertire; tuttavia quelli che in assoluto preferivo erano quelli dove ci si doveva sporcare, impastare o dipingere. Qualche volta con la pasta di sale, altre volte con il diversi materiali malleabili da poter modellare o, altre ancora, con la magica pastafrolla  (per la mia felicità questa volta qualcosa di commestibile!). La ricetta, frutto di prove, consigli e basi tramandate da sua nonna, era gelosamente custodita nel libro di ricette di Nonna Papera e, non appena vedevo uscire quel fogliettino ormai invecchiato e stropicciato che riportava passo passo tutti i procedimenti rituali per la creazione dei deliziosi biscottini, l’emozione era unica.

Con il passere degli anni poi ho cambiato alimentazione, diventando più consapevole delle cose che ingerivo, del loro apporto energetico e ho sviluppato una grande attenzione per le materie prime che compongono un qualsiasi piatto, cercando di scegliere sempre quelle meno industriali e raffinate. Tuttavia, nonostante i tentativi, le diverse combinazioni di più ricette e gli esperimenti che “mmh si dai è buona per essere vegana”, non sono più riuscita a trovare una frolla come quella che facevo con mia madre da piccola. Una pasta che sia croccante, friabile ma scioglievole allo stesso tempo; non sono mai stata soddisfatta delle mie frolle fino a poco tempo fa, quando è ri entrato in gioco il libro di “Pasticceria Naturale” di Pasquale Boscarello, che con la sua frolla al naturale mi ha riportato indietro di così tanti anni da farmi emozionare come quando ero bimba! E allora non potevo non condividerla con voi, la frolla al naturale definitiva ed emozionante ;)

Ingredienti:

250 farina di tipo 1

60 g di zucchero di canna o malto

60 ml di olio (per me evo)

70 ml di acqua tiepida

10 g di cremor tartaro

un pizzico di bicarbonato

1-2 cucchiaini di cannella (io abbondo sempre)

un pizzico di sale

una spolverata di noce moscata

Mescolare gli ingredienti secchi tra di loro (farina, zucchero, cremor tartaro, bicarbonato, sale, cannella e noce moscata). Aggiungere l’olio e di seguito l’acqua tiepida, poco per volta, in maniera da amalgamare bene il composto. Lavorarlo bene sulla spianatoia e creare la classica pallina, che andrà fatta riposare per una mezz’oretta coperta da un panno, ma se siete come me e solitamente (quando possibile!) prediligete saltare questi passaggi, niente paura, posso assicurarvi che il risultato è comunque identico. Dopodiché stendere la pasta alta circa mezzo centimetro, ritagliare i biscottini e infornare a 180° a forno già caldo per 15 minuti circa, a seconda della potenza del vostro forno. Lasciar raffreddare il più possibile ed eccoli qua, i biscottini supersonici!

Annunci

One thought on “Funghetti di frolla definitivi

  1. Pingback: Non è mai troppo tardi per la torta di San Giuseppe | Un buco hobbit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...