Se la vita ti dà dei limoni fatti una limonata; se ti dà pomodori, beh, fatti una bella pomarola

 photo Untitled design_zpscukkalod.jpg

Riapro il blog, polverosissimo e un po’ assonnato, e stento a credere ai miei occhi: sono più di due mesi che non scrivo niente! Beh, perché non crederci, alla fine sono più di due mesi che non esco, non vado a cena fuori, non passeggio spensierata in giro, non leggo, non studio e, soprattutto, che non ho una giornata libera, perché stupirsi allora?! Tuttavia la cosa mi intristice un pochettino, tra i tanti hobbies messi da parte durante la stagione ho anche trascurato questa piccola parte di me, ma, devo dirlo in tutta sincerità, dopo una giornata passata in cucina non avevo proprio voglia di mettermi ai fornelli anche a casa (con questo caldo poi!), per questo i miei pasti erano molto veloci e freddi, così insulsi da non meritare un posto accanto alle altre ricettine che, poverine, hanno una loro dignità. Ma alla fine, dopo tanto lavoro (fortunatamente!), assieme all’avvicinarsi dell’autunno e delle cose belle, si avvicinano anche momenti più tranquilli, rilassati ma comunque intensi, momenti nel quali potrò cercare di riprendere in mano la mia vita e trovare la mia strada; come al solito sono investita da emozioni contrastanti, paura, puro terrore dell’ignoto, la solita sfiducia in me stessa che mi ipedisce di vedermi all’altezza di qualsiasi cosa, ma tutto sommato non vedo l’ora di confrontarmi con nuove sfide e dimostrare a me stessa che sì, nonostante la statura hobbittesca, riuscirò ad essere all’altezza delle nuove sfide che mi aspettano!

Intanto, per oliare nuovamente gli ingranaggi un po’ arrugginiti, io e la mia entourage familiare femminile ci siamo munite di un passatutto elettrico e miliardi di casse di pomodori pronte per essere trasformate in una poeticissima pomarola da conservare per l’inverno. Così, dopo due settimane di lavoro, le casse sono terminate e le dispense sono piene di barattoloni che non vedo l’ora di aprire, con quel loro familiare ‘tock’ che mi dicorda tanto la mia infanzia,di assaporare il forte profumo di pomodoro, respirarlo a pieni polmoni e, poco alla volta, cucchiaiata dopo cucchiaiata, adagiare questa rossissima e densa salsa nella padella e dare libero sfogo alla fantasia.

Ingredienti per 3/4 barattolini da 500g:

3 kg di pomodori da pomarola

3 cipolle

5 carote

5 coste di sedano

una bella manciata di basilico

sale grosso

Tagliare tutte le verdure a pezzettini, mettere in una pentola da bordi molto alti con basilico e due manciate di sale grosso e cuocere a fuoco medio senza aggiungere liquidi. Quando le verdure saranno cotte (controllare che le carote siano morbide, sono le più difficili a cuocersi) passare con il passaverdure la “proto pomarola”, assaggiare, aggiustare di sale e invasarla caldissima in barattoli di vetro precedentemente lavati e sterilizzati. Rimettere la pentola sul fuoco e adagiare dentro i barattoli di pomarola ben chiusi e fasciati con degli stracci, in modo che non cozzino tra loro. Riempire d’acqua fino a ricoprire completamente i barattoli e accendere il fuoco. dopo 30 minuti circa dal raggiungimento del bollore spegnere e lasciar raffreddare dentro l’acqua. Quando sono ben freddi e sotto vuoto riporre in dispensa pronti per scaldare e colorare i nostri inverni.

Buon fine settimana ;)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...